Slot Machine: consigli per un gioco sicuro

su Luca Conti | 23rd of May 2013

Il termine Slot Machine può essere tradotto in italiano come "macchine mangiasoldi" e questo la dice lunga sul perché è sempre più facile trovarle in molti bar e centri scommesse. Si tratta di un sistema elettronico di gioco d'azzardo che può diventare molto pericoloso per chi lo usa; vediamo meglio in cosa consiste la pericolosità.

Prima di tutto questo è un gioco individuale, non ci sono interazioni con altre persone e quindi giocare per diverse ore significa perdere lucidità mentale. Il secondo punto, strettamente legato al primo, è che, come ben sai, potrai giocare per molto tempo senza bisogno di spostarti da quella postazione, utilizzando monete, banconote o anche la carta di credito. Questo significa che la slot machine sarà in grado di farti perdere il contatto con la realtà e soprattutto la cognizione del tempo che stai passando a giocare, aumentando notevolmente i guadagni dei gestori. Un altro aspetto che non devi sottovalutare è la dipendenza: infatti le vincite portano il giocatore a credere di poter in qualche modo influenzare il gioco e quindi lo spingono a continuare a giocare facendogli credere che, come successo precedentemente, potrà ancora vincere se solo si concentrerà di più o toccherà il suo portafortuna. Ma ancora più pericolose sono le perdite, che portano il desiderio spasmodico di voler riguadagnare i soldi persi, innescando un processo dal quale sarà sempre più difficile uscire.

Tuttavia è anche possibile giocare senza farsi "incastrare" da questo sistema ben congegnato. Ti consiglio di interrompere il gioco almeno ogni ora e per non meno di mezz'ora, tempo che ti servirà per prendere un caffè, parlare con qualcuno, leggere il giornale: insomma qualunque attività che ti permetta di ritrovare il contatto con la realtà circostante. Usa la logica e ricordati che non puoi in alcun modo influenzare il gioco. Ma soprattutto fissa un limite per il budget a disposizione da giocare e rispettalo: se perdi, sarà stato soltanto il prezzo pagato per aver passato qualche minuto giocando.